COSA POSSO FARE PER TE

Posso ascoltarti, accoglierti ed agevolarti in un processo di autoesplorazione, attraverso il dialogo maieutico e specifiche tecniche, in grado di valorizzare la saggezza che ogni donna ha dentro di sé.


Lo posso fare perché tutto ciò che ti propongo nei miei percorsi, l‘ho già sperimentato in prima persona, su di me, e poi su tantissime donne, che hanno scelto di intraprendere il mio percorso di crescita personale.

Se lavorerai con me, avrai al tuo fianco una professionista che conosce molto da vicino la problematica della dipendenza emotiva e che continua a studiarla e ad approfondirla ogni giorno.

Ma avrai accanto anche una donna che, proprio come te, ha fatto i conti con le proprie fragilità e le proprie incertezze, che ha lottato con le unghie e con i denti per cambiare i suoi schemi disfunzionali e costruirsi una relazione di coppia felice ed appagante.

Se deciderai di intraprendere questo viaggio con me, ti accompagnerò a riconnetterti con il tuo potere personale, in un viaggio evolutivo che ti porterà dal sentirti invisibile e impotente, ad essere responsabile e agente attivo del tuo benessere e della tua felicità.


Durante un percorso di counseling mi prenderò cura di te*, favorendo la tua fioritura e il pieno sviluppo delle tue potenzialità.

I miei percorsi fanno per te se:

  • Ti senti sempre inadeguata 
  • Ti sembra di non essere mai abbastanza.
  • Nelle relazioni di coppia incappi sempre in uomini emotivamente non disponibili 
  • Senti di non meritare la felicità
  • Non sei soddisfatto della tua vita di coppia, ma non riesci a chiudere la relazione 
  • Vivi nel terrore di essere abbandonata
  • Fai fatica a dire di no e ad essere assertiva

Il mio obiettivo è metterti nella condizione di comprendere la situazione in cui ti trovi e di gestire le tue difficoltà, attingendo alle tue risorse interne, anche a quelle che ancora non sai di possedere.

Scopri subito cosa possiamo fare insieme!

*Non ti curerò, perché non mi occupo di patologia. Il mio lavoro intellettuale (ai sensi della legge n.4/2013), esclude attività riservate a soggetti iscritti in albi o elenchi ai sensi dell’art. 2229 del codice civile, delle professioni sanitarie.